“ORGOGLIO ITALIANO….!!!”

“ORGOGLIO ITALIANO….!!!”

Rieccoci amici di double-poling.com, adesso possiamo dirlo, le bocce sono ferme…..è finita anche questa stagione invernale!!
A dire il vero, dopo un assaggio di primavera/estate di un paio di settimane fa, sembra quasi che l’inverno non voglia ancora chiudere il sipario, viste temperature rigide e qualche fiocco di neve anche a bassa quota, ma comunque sia con le ultime Maratone al Nord della Scandinavia abbiamo chiuso il Calendario Gare 2016/2017..(Svalbard Skimaraton del 29.04 a parte…)
Siamo sicuri che tutti avrete già pulito, paraffinato e sistemato con cura i vostri sci, “compagni di avventure” ma soprattutto complici in bene o in male dei vostri ricordi piu’ belli di esperienze irripetibili vissute lungo i tracciati innevati di mezzo mondo, o anche solo della pista più vicina a casa..

Viaggi in cerca di neve, in cerca anche solo di un “budello bianco” di poche centinaia di metri, levattacce, talvolta tempo sottratto alle nostre famiglie, gioie infinite alternate a delusioni scottanti, tutto per soddisfare la nostra voglia di sentirci liberi, la nostra voglia di metterci alla prova ogni volta di piu’, la nostra voglia di “fare fatica”, quella vera, quella sana, quella che riempie di soddisfazione anche quando i nostri muscoli gridano vendetta…..
Quella voglia di….tradotta molto piu’ semplicemente in due parole…. SCI DI FONDO!!!

Noi Italiani siamo famosi in tutto il mondo per questo nostro spirito di sacrificio, che spesso agli occhi di chi nasce, cresce e vive con gli sci stretti ai piedi come gli scandinavi, diventa una sorta di follia talvolta incomprensibile… ma non comprendono che questo siamo NOI, un po’ pazzi, a volte fanatici ma sempre pronti a dimostrare cosa sia il vero “ORGOGLIO ITALIANO”
Se lo domandano ogni volta vedono piccoli Team come i nostri, sparuti gruppetti di “amatori” con poche risorse, a volte quasi sprovveduti, che si spingono anche oltre il Circolo Polare Artico, nonostante tutte le difficoltà del caso, solo per coltivare quell’immensa passione, per esserci anche questa volta…, per provare una volta di più ad inserire il nostro amato Tricolore tra le loro bandiere crociate, eccome se lo domandano….e noi?…rispondiamo: PRESENTI!!!

Proprio per questo ci siamo guadagnati la loro amicizia, la loro stima, il loro rispetto!!!

Ce lo dimostrano ogni volta ci incrociano in pista, ogni volta si “combatte” spalla a spalla e ancora di piu’ quando ti cercano dopo il traguardo per chiederti come sia andata la gara battendoti la mano sulla spalla e dicendoti: “BRAVI ITALIANI, SIETE DEI DURACCI, NON MOLLATE, IL NOSTRO MONDO HA BISOGNO DI GENTE COME VOI…”
Behh…., anche se qualche malizioso può interpretare queste parole dal punto di vista del businness, noi le apprezziamo come qualcosa di vero, e percepiamo la sana e profonda sportività di questi “signori”, padroni di quel mondo che siamo riusciti anche a dominare, in più di un occasione, con il nostro Chicco Nazionale, alias Federico Pellegrino…
Ce lo hanno dimostrato anche quando, facendoci i complimenti per essere stati i primi a focalizzare l’argomento double poling con un sito/blog, hanno tutti orgogliosamente indossato le nostre fascette, sposando in pieno la nostra filosofia di rendere questo “nuova tecnica” un po’ più stimolante ed accessibile a quelli che contano veramente, gli AMATORI!!!

Quindi ripartiamo per un’altra stagione, siamo sicuri che qualcuno l’avrà già fatto…., ancora più convinti e determinati, ma consapevoli che una piccola parte di “quel mondo” ci/vi appartiene, ce la siamo/ve la siete sudata e conquistata..

Dall’ ORGOGLIOSAMENTE ITALIANO Team di double-poling.com, un grazie di cuore per il vostro supporto senza dimenticarci di dirvi come sempre ………STAY TUNED E BUON DOUBLE POLING A TUTTI!!!!

6 thoughts on ““ORGOGLIO ITALIANO….!!!”

  1. Ciao Bruno, a proposito di orgoglio Italiano:il primo Aprile in Norvegia si è corsa la Lillehammer Troll ski marathon sulle distanze di 45km/95km/120km.
    Nel 2010 avevo fatto la 95km ed ero rimasto entusiasta del percorso, dall’anno scorso hanno aggiunto la lunga da 120km e così sono andato a farla x mettermi alla prova con una distanza, oserei dire, un po’impegnativa.Ho concluso la prova in 9:45′ ma l’obbiettivo, come puoi immaginare, non era il tempo ma arrivare in fondo su una distanza che difficilmente puoi provare in allenamento.Gara lunga e dura, obbligo di zainetto con abbigliamento antivento extra in caso di emergenza, neve variabilissima e lenta(partiti con stick e poi dal 70mo klister x neve bagnata/acqua, mai riposo, sempre spingere anche un discesa).Quando speravi di tirare fiato e far cirrere gli sci in discesa ti teovavu o vento contro o binari davvero lenti…veramente dura.Mi puacerebbe vedere qualche italiano forte al vuanelle prosdime edizioni.Non mi sento di consigliare la partenza con sci lisci a nessunoanche se i primi 3 lo hanno fatto.120km in DP con tutta quella salita e nelle condizioni di neve che ho trovato non sono da amatore di medio livello come mi ritengo.Ok la testa e l’allenamento ma senza assistenza sul percorso salvo l’enervit allungato e gelato dei ristori ufficiali…anche i più forti vanno in crisi.Ciao

    1. Bravissimo Andrea, questo è il nostro spirito… Buttarsi in avventure che a volte rischiano di andare oltre il nostro limite… Sai quante volte ho fatto i primi 30 km della Vasa al 101% senza mollare, come se l arrivo fosse la… Il bello è questo cercare il proprio limite e a volte superarlo per provare a realizzare qualcosa che nessuno ti regala ma che ti devi sudare fino alla fine!!! Bravissimo comunque sei stato un duraccio, non mollare e avanti così.. buona estate e buon double poling ??

      1. Grazie Bruno x i complimenti, effettivamente, per la prima volta, arrivato al traguardo mi son detto bravo da solo…
        Un consiglio:ora è bene fermarsi e fare altro(corsa, bici, camminate) o può essere utile, almeno una volta a settimana, fare un uscita sugli skiroll a spinta per non perdere completamente la forma?Possibile che in Italia nessuno organizzi qualche gara promozionale sugli skiroll da fare in DP sul genere di quelle scandinave?Capisco che il nostro sport non se lo fila nessuno e non avendo visibilità attira pochi sponsor ma sono sicuro che molti amatori, se ci fosse un calendario dedicato, sarebbero presenti al via pronti a spingere!
        Ciao

        1. Hai ragione Andrea, ma non è così semplice organizzare gare di skiroll, soprattutto se lunghe.. comunque questa estate se non ricordo male a luglio ne fanno una in val di fiemme, con arrivo al cermis.. Comunque in futuro sarà sicuramente una cosa da valutare.. ciao a presto

  2. Ciao Bruno e tutti i duble poler.
    Già stagione sciistica messa in archivio, sci puliti e paraffinati. Adesso altre sfide ci attendono, per non perdere la grinta: corsa, trail, palestra, vacanza, bici.
    Tutto questo è nel DNA anche se gli anni passano, porco boia, pesano come macigni e recuperare dalle fatiche è sempre più lunga. in questa annata ho fatto circa 400 ore di allenamento più le gare e considerato che il lavoro mi assorbe 10 ore al giorno i sacrifici sono stati tanti e spero di avere il fisico e la testa per continuare così hard anche la prossima annata. Ci si prova sempre no? Comunque sia starò sempre connesso. Auguri per i tuoi tour in bici.
    Quest’anno con la mia società sportiva (Acquadela APD) di Bologna abbiamo organizzato una due giorni di Coppa Italia FISI di skiroll qui a Bologna il 21 e 22/10/2017 con gara in circuito e mass start con rampa finale durissima. Io vi aspetto numerosi e già in forma per le gare sulla neve che cominceranno poco dopo.
    A tutti buon allenamento e buona estate.
    Ciaooooo

    1. Grande Alessandro, mai mollare.. La cosa più bella dello sport è che si fa tanta fatica si, ma mentre fatichi sogni, e sogni ogni giorno di più…E la cosa ancora più bella è che sognare è gratis…
      Continua a seguirci e buona estate anche a te…E chiaramente buon double poling ?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *